IL CONIGLIO ANZIANO

 
 
We Say Farewell :: Page 3 :: Buckeye House Rabbit Society
 
Il coniglio comincia a invecchiare intorno ai 7-8 anni.
Certi superano i 10 anni di età senza problemi, mentre altri possono presentare i tipici problemi dovuti all’invecchiamento del corpo.
 
A una certa età possono comparire i seguenti sintomi:
 
cataratta
difficoltà a reggersi sulle zampe
difficoltà respiratoria
dimagrimento
diminuzione dell’appetito
diminuzione del movimento
perdita dell’equilibrio
 
Occorre una visita accurata dal Medico Veterinario per escludere che non siano in corso eventuali patologie.
 
Sovente anche i conigli soffrono di artrosi alle ossa, di cataratta e di problemi renali.
 
Vanno eseguiti esami del sangue per controllare lo stato generale di salute del coniglio. A seconda dei problemi il Medico Veterinario vi consiglierà una eventuale terapia di sostegno.
 
La cataratta è comune nei conigli anziani, rendendo loro difficoltoso lo spostarsi in ambienti estranei perché non vedono bene, ma di solito il coniglio non ne risente e non è quindi necessaria alcuna terapia medica.
 
 
Eye: cataract | rabbits | Vetlexicon Lapis from Vetlexicon | Definitive Veterinary Intelligence
 
 
Vari problemi possono rendere il coniglio anziano riluttante a muoversi.
La difficoltà a raggiungere la lettiera può indurre alcuni conigli a sporcare in casa.
Nei conigli anziani possono esserci problemi di osteoartrite (patologia degenerativa delle articolazioni) e di spondilosi (degenerazione progressiva delle vertebre). Questi problemi portano il coniglio a muoversi meno ed avere difficoltà nel farsi le “pulizie” e nello sporcare in lettiera.
Se invecchiando il coniglio inizia ad avere problemi vari e a perdere l’uso della zampe difficilmente ci potrà essere un miglioramento: un coniglio anziano che non usa bene le zampe può sporcarsi ed avere bisogno di essere pulito.
Si possono sistemare traversine assorbenti e delle zone con coperte morbide dove il coniglio possa stare tranquillo a riposare sul morbido.
Il cibo e tutto ciò di cui necessita gli va sistemato vicino cosicché non debba essere in difficoltà per trovare acqua, cibo e un posto dove fare i suoi bisogni.
 
 
 
 
 
Non si devono mai sottovalutare i problemi respiratori, occorrono visite specialistiche, per determinare se è in corso qualche problema cardiaco o polmonare, o altro.
 
La perdita di peso in un coniglio anziano può dipendere da vari fattori: insufficienza renale, problemi di dent, tumori. Sarà il Medico Veterinario a stabilirne la causa e provvedere a un’eventuale terapia medica.
 
L’insufficienza renale causa perdita dell’appetito con conseguente perdita di peso, e un aumento della sete con maggiore produzione di urine.
 
Nei conigli anziani sono frequenti problemi di osteoartrite (patologia degenerativa delle articolazioni) e di spondilosi (degenerazione progressiva delle vertebre). Questi problemi portano il coniglio a muoversi meno ed avere difficoltà nel farsi le “pulizie” e nello sporcare in lettiera.
 
La dieta di un coniglio anziano varia in base ai problemi che potrebbe avere: occorre fare molta attenzione alle sue necessità e tenere monitorato il peso.
 
Il cibo e l’acqua devono comunque essere vicini e facilmente raggiungibili, in modo che ne abbia sempre a disposizione senza che debba faticare a cercare in giro per casa.
 
 
Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
solo per appuntamento
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari da concordare.

0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: