ZOO DI CARTA, MOSTRA di ILLUSTRAZIONI

Biblioteca di San Giorgio in Poggiale , BOLOGNA,
Fino AL 30 APRILE 2020
 
“Zoo di Carta. La diffusione delle immagini zoologiche dell’Histoire naturelle di Buffon nell’Italia del Settecento” è il tema della mostra.
 
 
Risultati immagini per Biblioteca Bologna lo zoo di carta
 
 
Nel ‘700 l’Histoire naturelle di Georges-Louis Leclerc conte di Buffon, pubblicata dall’Imprimerie Royale, che aveva sede nel palazzo del Louvre a Parigi, ebbe nel giro di pochi anni molte edizioni, emissioni, contraffazioni e traduzioni in tutta Europa,
 
Si era in piena epoca illuminista e la presenza sia di animali noti (cavalli, asini, gatti..) ma più spesso inconsueti (rinoceronti, cammelli, scimmie… ) era perfetta per solleticare un certo gusto per l’esotismo.
 
 
Risultati immagini per Biblioteca Bologna lo zoo di carta
 
 
Le illustrazioni di Jacques de Sève contribuirono al successo dell’opera.
A Bologna tali illustrazioni ispirarono la “Serie d’animali quadrupedi”, stampe a tema zoologico che furono pubblicate a puntate settimanali tra il 1783 e il 1787, tutte stampate a Bologna, dai calcografi Antonio Cattani e Antonio Nerozzi.
Sono state definite «una collezione di figurine ante litteram». In queste edizioni bolognesi immagine e testo esplicativo erano per la prima volta abbinati in un’unica tavola di grande formato.
 
 
Risultati immagini per Biblioteca Bologna lo zoo di carta
 
 
L’iniziativa era destinata a un pubblico popolare in una forma di illuminismo divulgativo e accattivante, facendo leva sul gusto esotico di molte stampe. Le persone erano soprattutto attratte dagli animali mai visti: elefanti, ippopotami…
L’esotismo stava, però, anche nelle ambientazioni che facevano da sfondo e dove comparivano pagode, minareti, rovine….
 
La mostra, curata da Pierangelo Bellettini, direttore della Biblioteca di San Giorgio in Poggiale, offre una selezione di 132 illustrazioni zoologiche (sulle 200 della Collezione completa).
A metà del ‘700, oltre la curiosità per animali e mondi lontani, dietro il progetto editoriale c’era altro e il curatore Bellettini spiega: «Al pubblico dell’epoca interessava essere in sintonia con lo spirito del tempo. Anche in un’iniziativa come questa, che aveva intenti più divulgativi che scientifici si respira il pensiero illuministico».
E a proposito del pubblico di oggi, prevede: «Sarà affascinato dall’aspetto naif. Siamo davanti a una sorta di documentario naturalistico fatto due secoli fa».
 
Nel mese di febbraio ci sarà anche un ciclo di conferenze al giovedì, sempre alle ore 17:30.
 
Biblioteca di San Giorgio in Poggiale, via Nazario Sauro 20/2, Bologna, ingresso libero
Orari: lunedì, mercoledì, venerdì, ore 9-13 / martedì e giovedì, ore 9-17
Per informazioni: www.genusbononiae.it – Tel. 051-19936358 o 051-19936351
 
 
 
 
Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari per appuntamento.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Arte

MONUMENTO FUNEBRE NELLA CATTEDRALE DI NANTES

MONUMENTO FUNEBRE NELLA CATTEDRALE DI NANTES             La Cattedrale di Nantes, dedicata ai Santi Pietro e Paolo, ospita il monumento sepolcrale dei Duchi più amati dai Bretoni: Francesco II di Leggi tutto…

Altri animali

IL CONIGLIO ANZIANO

IL CONIGLIO ANZIANO       Il coniglio comincia a invecchiare intorno ai 7-8 anni. Certi superano i 10 anni di età senza problemi, mentre altri possono presentare i tipici problemi dovuti all’invecchiamento del corpo. Leggi tutto…

Arte

24 GIUGNO: SAN GIOVANNI BATTISTA

24 GIUGNO: SAN GIOVANNI BATTISTA       Nel 1472 Francesco del Cossa eseguì una tempera ad uovo su tavola raffigurante San Giovanni Battista, per la pala d’altare di una cappella nella basilica di San Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: