QUALE VITA OFFRIAMO LORO?

Con il tempo, la nostra conoscenza degli animali si è molto approfondita e la nostra attenzione verso il loro benessere è aumentata in modo considerevole. Atteggiamenti che una volta ritenevamo normali ora sappiamo non essere corretti, se non addirittura disdicevoli.

Mentre la sensibilità nei confronti di cani, gatti e mammiferi in genere continua a crescere, altri animaletti ancora non vengono considerati in modo adeguato.

Già in passato ho pubblicato un articolo sui pesci rossi, ora voglio farvi riflettere sulla vita che fanno anche uccelli, rettili, piccoli roditori …tenuti nelle nostre case.

Quando scegliamo un animale da compagnia dobbiamo sempre porci il problema di come lo terremo, e di come sarà il suo futuro a casa nostra.

Ridurre la loro vita a una prigione, con spazi ridotti e sollecitazioni minime, non è corretto e non rispetta la loro essenza di creature libere.

Provvedere al loro cibo e pulizia non è sufficiente.

Evitiamo scelte e comportamenti sbagliati.

 

Risultati immagini per vaschette per tartarughe d'acqua

Categorie: Altri animali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Altri animali

UCCELLINO A TERRA IN DIFFICOLTÀ

UCCELLINO A TERRA IN DIFFICOLTÀ             Capita spesso di trovare a terra un uccellino in difficoltà.   Nelle aree urbane le specie più comuni sono merli, rondoni, cornacchie, gazze, storni Leggi tutto…

Altri animali

I PIPISTRELLI, COLPEVOLI O NO?

I PIPISTRELLI, COLPEVOLI O NO?           I Coronavirus sono una grande famiglia di virus. Causano infezioni sia nell’uomo sia in vari animali tra cui uccelli e mammiferi: gatti, cammelli e pipistrelli. Leggi tutto…

Altri animali

KONRAD LORENZ

KONRAD LORENZ           Ricorre oggi l’anniversario della morte di Konrad Lorenz, universalmente riconosciuto come il padre dell’etologia, avvenuta nel 1989.   Nacque a Vienna nel 1903, era l’ultimo figlio di una Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: