Si avvicina il periodo delle feste e le case si riempiranno di piante ornamentali. Alcune contengono sostanze tossiche. che possono provocare danni sia lievi che gravi a cani e gatti, il rischio è maggiore nei cuccioli e negli anziani.

Di seguito un elenco delle più comuni piante che possono dar luogo a intossicazioni, a volte anche molto gravi, negli animali domestici, con i vari sintomi.

– La Stella di Natale (nome scientifico: Euphorbia pulcherrima). L’intossicazione avviene per ingestione o masticazione di foglie e brattee. La pianta contiene una linfa color bianco latte che irrita le mucose dell’apparato digerente e quelle oculari. Compaiono bruciore delle labbra e della lingua con edema, congiuntivite e lacrimazione, vomito, diarrea, tremori. Tossica per cani e gatti.

– L’Agrifoglio (nome scientifico: Ilex aquifolium).
L’ingestione di bacche e foglie è tossica per cani e gatti (e cavalli).
Le bacche contengono sostanze emetiche e purganti che causano seri problemi gastrointestinali: 20 bacche possono uccidere un cane!

– Il Vischio (nome scientifico: Viscum album).
Il seme è circondato da una sostanza appiccicosa che contiene viscotossine. L’ ingestione di grandi quantità di frutti è tossica.Le bacche attraggono cani, equini, bovini mentre tordi e merli, che se ne cibano, sono immuni. L’ingestione procura midriasi, atassia, salivazione, vomito, diarrea, coliche, poliuria, ipotensione, e può causare la morte.

– L’ Albero di Natale.
Abete e Pino contengono resine e oli leggermente tossici, che, se mangiati o leccati possono provocare disturbi digestivi, nausea, eccessiva salivazione, mentre gli aghi del pino possono determinare un’ostruzione gastrointestinale.

– Il Ciclamino (nome scientifico Cyclamen )
La parte tossica è il bulbo e quindi i casi di intossicazione sono più rari. Se ingerito causa vomito e può portare alla morte.

– La Dieffenbachia (nome scientifico: Dieffenbachia spp.).
La sua linfa provoca intossicazione grave nel gatto, più lieve nel cane, per masticazione delle foglie o degli steli.
Provoca irritazioni e dolore intenso alle mucose del cavo orale con edema ed infiammazione, edema della glottide e asfissia, ipersalivazione, nausea, vomito, diarrea, tremori, albuminuria, ematuria, nefrite acuta, cecità. Morte o lenta guarigione in una o due settimane. È tossica anche per le persone ed è quindi meglio metterla fuori dalla portata dei bambini.

– La Monstera (nome scientifico: Monstera deliciosa) è della stessa famiglia della Dieffenbachia.
Nelle foglie c’è una sostanza proteica che rilascia istamina. Cani e gatti masticano le foglie e subito dopo la masticazione c’è ipersalivazione con dolore e irritazione. Pericoloso è il rigonfiamento a livello faringeo; anche la lingua si gonfia tanto da protrudere fuori dalla bocca. La respirazione è resa difficoltosa, fino ad avere forte dispnea.

– L’ Amaryllis. Tossica per cani e gatti, è il bulbo che contiene la maggior parte delle tossine.
Causa ipersalivazione, vomito, depressione, diarrea, dolore addominale, anoressia, tremori.

Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari per appuntamento.
Categorie: CaniGattiSalute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cani

CANI e GATTI e SEGNI ZODIACALI:  LEONE 23 luglio – 22 agosto

CANI e GATTI e SEGNI ZODIACALI:  LEONE 23 luglio – 22 agosto     Un po’ per gioco, un po’ per scherzo, un po’ per allegria, ma soprattutto per divertimento, in questo articolo verranno descritte Leggi tutto…

Cani

MUCCHE AL PASCOLO, ATTENZIONE.

MUCCHE AL PASCOLO, ATTENZIONE.             Quando si fanno escursioni in montagna, è facile incontrare mucche al pascolo.   L’incontro con gli animali sul pascolo richiede prudenza. Occorre ricordare che un Leggi tutto…

Arte

MONUMENTO FUNEBRE NELLA CATTEDRALE DI NANTES

MONUMENTO FUNEBRE NELLA CATTEDRALE DI NANTES             La Cattedrale di Nantes, dedicata ai Santi Pietro e Paolo, ospita il monumento sepolcrale dei Duchi più amati dai Bretoni: Francesco II di Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: