MORSICATURE E PERSONALITÀ ANSIOSA

Una ricerca pubblicata online sul ‘Journal of Epidemiology and Community Health’ osserva che le personalità più ansione hanno più probabilità di essere morse da un cane.

Nel Regno Unito i ricercatori dell’Università di Liverpool hanno rilevato che ci sono 8,5 milioni di cani e ogni anno circa 6.500 persone richiedono un trattamento ospedaliero a causa di un morso dei suddetti. Ma gli esperti stimano che il numero effettivo di questi incidenti potrebbe  essere quasi tre volte superiore a quello indicato dai dati ospedalieri.

Per cercare di ottenere dati più accurati e aggiornati, gli studiosi hanno intervistato 694 persone appartenenti a 385 famiglie residenti nel Cheshire. Volevano sapere quante persone fossero state morse da un cane, se i morsi avessero richiesto un trattamento e se le vittime conoscessero il cane che li aveva morsi. Ai partecipanti è stato inoltre chiesto se fossero proprietari di un cane. I ricercatori hanno poi valutato la stabilità emotiva dei soggetti intervistati, utilizzando il Ten Item Personality Inventory (Tipi) che misura vari aspetti della personalità, per verificare se alcuni tratti potessero avere qualche influenza sul rischio di essere morsi.

Un partecipante su quattro ha dichiarato di essere stato morso nel passato, soprattutto gli uomini (quasi il doppio rispetto alle donne). Chi possiede diversi cani è risultato più di tre volte a rischio di incappare nell’incidente, rispetto a coloro che non hanno un animale in casa; ma più della metà (poco meno del 55%) degli intervistati ha dichiarato di essere stato morso da un cane che non conosceva, mentre spesso si è convinti che l’evento avvenga spesso con l’animale di casa. Dai calcoli è così emerso che, se i registri ospedalieri mostravano un tasso di morsi di cane di 740 per 100.000 abitanti, le risposte al sondaggio indicano un tasso di 1.873 per 100.000, quasi tre volte la cifra ufficiale. E questo perché in solo lo 0,6% dei casi è stato necessario un trattamento sanitario in ospedale. Ma la cosa più interessante è che sembra esserci un legame tra i tratti della personalità e il rischio di essere morsi.

I punteggi Tipi hanno mostrato infatti che più un individuo è emotivamente stabile e meno ansioso, minore è il rischio di essere morsi da un cane: ogni aumento nel punteggio tra 1 e 7 è stato associato a una diminuzione del 23% nella probabilità di essere morsi.

Anche gli esperti invitano a non trarre conclusioni definitive, ritengono essenziale che fattori di rischio precedentemente non considerati siano rivalutati, anche perché questa ricerca ha rivelato che la convinzione che i morsi provengano tipicamente da cani di famiglia non è vera, e tenendone conto si possono mettere in atto piani di intervento molto più efficaci”.

Dall’articolo “How many people have been bitten by dogs? A cross-sectional survey of prevalence, incidence and factors associated with dog bites in a UK community”.

 

Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
Solo per appuntamento:
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari da concordare.
Categorie: CaniComportamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cani

IL CANE SORDO

IL CANE SORDO         I cani possono perdere l’udito per cause diverse. I problemi congeniti, fisici o chimici, possono essere tra i fattori più comuni della sordità che fa nascere il cane Leggi tutto…

Cani

QUANTITÀ DI ACQUA NECESSARIA A CANI E GATTI

QUANTITÀ DI ACQUA NECESSARIA A CANI E GATTI           È molto importante che cane e gatto assumano regolarmente il corretto apporto di acqua, altrimenti possono esserci gravi scompensi per l’organismo. Il Leggi tutto…

Cani

RICORDANDO ENZO JANNACCI

RICORDANDO ENZO JANNACCI       Il 29 marzo 2013 moriva Enzo Jannacci, medico e artista, come dice la sua lapide al Cimitero Monumentale di Milano.   Nelle vesti di dottore disse:   “Come medico Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: