LA GATTOMACHIA

 
 
Due appuntamenti per le famiglie e i gattofili: La Gattomachia e Pierino e  il Lupo – Notizie Trapani – La Sberla
 
 
Il giovane pianista e compositore Orazio Sciortino, ha messo in musica il poema epico burlesco di Lope de Vega del 1634 “La Gattomachia”, dove si narrano inganni amorosi, duelli e sanguinosi agguati. facendollo diventare una fiaba musicale.
 
 
La Gattomachia Le gesta del gatto Marramachiz nella riscrittura di Luciano  Lima - Cosmo Iannone Editore
 
 
Si racconta il duello fra due gatti: l’avventuroso Marramachiz, gattone-cavaliere che gira a cavallo di una scimmia e il gagliardo Micifuf «per la pompa, la coda ed il vigore / celebre in ogni parte». Entrambi sono innamorati della leggiadra gatta Zapachilda che sulle tegole di un tetto cantava la “solfa gattesca”.
 
“Ho concepito la partitura de La Gattomachia come un vero e proprio laboratorio, una “wunderkammer” fatta di oggetti sonori, gesti strumentali, effetti timbrici, che l’ascoltatore è libero di trasformare e interpretare, come dei giocattoli da scoprire. Così un accordo, una dissonanza, una certa linea melodica appena accennata in quel dato momento della narrazione, può diventare luogo della memoria, pretesto per un viaggio all’interno di se stessi e del proprio vissuto, reale o presunto.
 
Il lavoro, pur essendo pensato in un’unica arcata formale, è caratterizzato da undici brevi sezioni, costruite su uno stesso materiale compositivo continuamente reinterpretato. Si tratta, al tempo stesso, di un vero e proprio doppio concerto, nel quale sia la voce narrante sia il violino solista svolgono un ruolo concertante in relazione al resto degli archi. A questo proposito ruolo importante ha la parola e il suo uso. Il testo, da me liberamente elaborato a partire dal poema di Lope de Vega, è stato scritto seguendo una stringente logica musicale. L’interazione testo-musica può assumere le forme del declamato ritmico, o semplicemente della recitazione accompagnata, e in alcuni casi il narratore fa da supporto alla virtuosistica scrittura del violino solista. Anche le citazioni (da Gesualdo da Venosa) o nei “falsi d’autore” (incisi strumentali scritti “à la manière de”) hanno funzione narrativa e contribuiscono a condurre l’ascoltatore nel clima emotivo dei singoli episodi.” spiega l’autore, Orazio Sciortino.
 
La voce recitante è di Roberto Recchia.
A questo link potete ascoltarla tutta.
 
https://www.youtube.com/watch?v=JdjUA1Voo94
 
 
Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
Solo per appuntamento:
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari da concordare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Altri animali

L’OCCHIO DEL LUPO di Daniel Pennac – 1984

L’OCCHIO DEL LUPO di Daniel Pennac – 1984             L’occhio del lupo è un breve romanzo, quasi più un racconto, scritto da Daniel Pennac (1 Dicembre 1944, Casablanca, Marocco) nel Leggi tutto…

Cani

GLI SPOSTAMENTI PER MOTIVI DI SALUTE NON SONO LIMITATI

GLI SPOSTAMENTI PER MOTIVI DI SALUTE NON SONO LIMITATI         Le limitazioni agli spostamenti in questa nuova emergenza prevedono le stesse eccezioni già previste della Fase 1 della pandemia:   – comprovate Leggi tutto…

Gatti

LA TRIADITE DEL GATTO

LA TRIADITE DEL GATTO           Nel gatto, la concomitante infiammazione di fegato/vie biliari, intestino e pancreas è definita con il termine triadite.   Il gatto ne è più soggetto del cane Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: