IL VOSTRO GATTO O CANE È SOVRAPPESO?

Se un vostro animale è sovrappeso, questo è il momento migliore per rimetterlo in forma. La primavera sta per arrivare e con lei le belle giornate che renderanno piacevoli le passeggiate e i giochi all’aperto, poi arriverà l’estate con l’aumento delle temperature che ridurrà naturalmente l’appetito…alleandosi alla dieta che verrà stabilita.

Alla visita, ricordatevi di non mentire al veterinario quando vi chiederà cosa mangia.
Oltre alla quantità di crocchette o altro, che assume ad ogni pasto, da prendere in considerazione è tutto quello che mangia tra un pasto e l’altro.
Lo stick per i denti, il premio per l’addestramento, i biscotti a colazione, gli assaggi durante il pranzo e la cena, ed altro ancora rendono vana la giusta dose di crocchette.
Per rendervi conto della quantità degli extra suggerisco “il sacchetto del cibo”: ogni volta che date al vostro peloso qualcosa di commestibile fuori pasto mettete lo stesso cibo in ugual quantità in un sacchetto. Al termine della giornata verificatene il contenuto, ne rimarrete sorpresi!

Per poter intraprendere una dieta con possibilità di successo occorrono delle premesse.
-La prima è decisamente impopolare, ma totalmente vera. Se il cane, o il gatto, sono sovrappeso solitamente è colpa vostra. Siete voi che dovrete sforzarvi di modificare il vostro atteggiamento e le abitudini alimentari a cui avete abituato il vostro amico a quattro zampe. Convincetevi che non è lui che è grasso, ma che siete voi che lo state ingrassando: il cane e il gatto non acquistano il cibo e non si servono da soli, quando le confezioni sono ben riposte!
-L’altra è che dovrete fare uno sforzo di grande volontà: prima dichiarando onestamente quanto e cosa mangia, poi eliminando tutto quello che gli date fuori pasto.

Alla visita verrà pesato e si valuterà come farlo dimagrire, scegliendo la qualità e la quantità del mangime da somministrargli. In commercio esistono molti mangimi dietetici che sfruttano meccanismi diversi per far perdere peso in modo più controllato e veloce. Sarebbe bene che alla visita partecipassero più membri della famiglia (l’ideale sarebbe che tutti fossero presenti) in modo che ognuno sia consapevole e partecipi al programma di dimagramento. Altrimenti, sarà bene che poi facciate una riunione di famiglia per informare tutti. (Dovrete fare lo stesso discorso con eventuali parenti, vicini, negozianti abituati a “foraggiare” il vostro animale).
A inizio giornata preparerete la dose di cibo che il cane o il gatto dovrà mangiare secondo la dieta nell’arco della giornata. Se dovrete dare qualcosa di extra, lo prenderete direttamente da quella dose, senza aggiungere altro.

Dovrete aumentare le ore di attività fisica: passeggiate, giochi.

Per il gatto sarà importante anche una stimolazione mentale, inducendolo alla ricerca del cibo, proponendo piccoli problemi da risolvere, evitando la continua routine e la conseguente noia.

Tutti i mesi dovrete portarlo alla visita di controllo per pesarlo e verificare che ci siano progressi e stabilire altre strategie.

Tutti possono dimagrire, ma ci vuole pazienza, costanza e perseveranza…non avverrà in pochi giorni, ci vorranno alcuni mesi, ma se saprete insistere (e resistere!), otterrete ottimi risultati che sarà facile mantenere.

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cani

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO           I proprietari e detentori delle seguenti razze sono tenuti a conseguire il Patentino, in conformità all’articolo 8 del nuovo Regolameto di Tutela Animali: American bulldog, Leggi tutto…

Arte

LA GRECA CON IL LEVRIERO

LA GRECA CON IL LEVRIERO     “La greca con il levriero” è una statua di Carlo Fait (Rovereto 1877-Torino 1968).   Si trova a Rovereto, a palazzo Alberti, dove ci sono due sale dedicate Leggi tutto…

Cani

LA CONCHECTOMIA È VIETATA, NON VA PUBBLICIZZATA!

LA CONCHECTOMIA È VIETATA, NON VA PUBBLICIZZATA!     “Baby” è una serie televisiva italiana prodotta da Netflix, che si ispira liberamente allo scandalo delle “baby squillo” dei Parioli, risalente all’anno 2013, raccontando la vita Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: