IL SONNO DEI CANI

Si deve conoscere la differenza tra il sonno umano e quello dei cani, e la diversa necessità di dormire.

I cani dormono molto più di noi, ma in modo diverso, e con diversità legate anche all’età, alla taglia e alle ore di esercizio quotidiano. Un cucciolo dormirà di più rispetto a un esemplare adulto, e il riposo di un Mastino Napoletano sarà più lungo rispetto a quello di un Chihuahua.

Parlando del rapporto tra cani e sonno, va tenuto presente che le ore di riposo sono distribuite in modo non uniforme.

I cuccioli e i cani di taglia grande dormono circa 18 ore al giorno mentre il ciclo di sonno in un cane adulto è di 12/14 ore. Il 50% delle ore di sonno dei cani è distribuito durante la notte, è però normale che facciano varie pause distribuite in modo irregolare durante il giorno.

La ragione di questa distribuzione ha a che fare con la loro fase REM.

Gli esseri umani trascorrono il 25% delle loro ore di sonno nella fase REM, sonno profondo, con grande attività cerebrale. In questo periodo i mammiferi assimilano gli stimoli che hanno ricevuto durante il giorno dal loro ambiente. I cani invece passano solo il 10% delle loro ore in questa fase: per avere un riposo adeguato per la propria salute, fanno vari sonnellini durante il giorno.

Nei cani, come nell’uomo, la stimolazione fisica e mentale è molto importante per mantenere sane abitudini di sonno: se il vostro animale domestico non si esercita e non riceve stimoli intellettuali, dormirà meno e peggio.

Infatti l’inattività causa insonnia, favorendo gli squilibri del sonno e peggiora in modo considerevole la qualità della vita dell’animale.

Un atteggiamento responsabile e che tiene conto del benessere del proprio amico a quattro zampe dovrebbe garantire almeno mezz’ora di esercizio quotidiano, che deve essere aumentata nelle razze di cani più grandi e con più energia.

Quando però sembra che il cane dorma molto più della media, bisogna controllare che sia ben idratato e che mangi abbastanza.
Questo sonno eccessivo potrebbe essere un sintomo di diverse malattie:

Diabete
Ipertiroidismo
Parvovirosi
Febbre bottonosa
Borrelliosi (Malattia di Lyme)
Depressione canina
Rabbia

Qualora il cane diventasse letargico, un controllo dal Medico Veterinario sarebbe indispensabile e urgente.

 

Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari per appuntamento.
Categorie: CaniSalute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Gatti

IL LINFOMA NEL GATTO

IL LINFOMA NEL GATTO             Il linfoma è un tipo di cancro maligno ed è una delle neoplasie più comuni tra le malattie che possono colpire i gatti. Secondo l’AVMA Leggi tutto…

Cani

IL CANE SORDO

IL CANE SORDO         I cani possono perdere l’udito per cause diverse. I problemi congeniti, fisici o chimici, possono essere tra i fattori più comuni della sordità che fa nascere il cane Leggi tutto…

Cani

QUANTITÀ DI ACQUA NECESSARIA A CANI E GATTI

QUANTITÀ DI ACQUA NECESSARIA A CANI E GATTI           È molto importante che cane e gatto assumano regolarmente il corretto apporto di acqua, altrimenti possono esserci gravi scompensi per l’organismo. Il Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: