IGIENE ORALE CANI E GATTI prima parte

Nel cucciolo i “denti da latte” sono 28 e compaiono dalla terza alla sesta/settima settimana. I denti definitivi sono 42 e spuntano dal terzo mese fino al settimo mese. I primi denti definitivi a comparire sono gli incisivi, gli ultimi i molari.
Nel gattino i “denti da latte” sono 26 e spuntano tra le terza e la sesta settimana. I denti definitivi sono 30 e compaiono dal terzo mese al sesto mese. I primi a spuntare sono gli incisivi, gli ultimi i premolari e i molari.

L’igiene orale è importante per migliorare il benessere dell’animale e la convivenza con i proprietari.
L’85% di cani e gatti oltre i tre anni di età è soggetto a problemi oro-dentali. Il cavo orale è la porta di ingresso di vari patogeni responsabili di numerose patologie locali e sistemiche, quindi l’igiene orale è importante per:

– prevenire e controllare la formazione di placca, tartaro e alito sgradevole

– evitare complicazioni quali gengiviti, periodontiti fino alla perdita dei denti

– migliorare il benessere dell’animale e la convivenza con i proprietari

L’igiene orale è il punto di partenza per la salute di cani e gatti. La prevenzione attuata dai proprietari è fondamentale per ritardare la formazione della placca batterica.

L’alito cattivo (alitosi) non è una caratteristica “naturale” dei vostri amici pelosi. A volte dipende da cattiva digestione, o dalla qualità degli alimenti, spesso però la causa va cercata proprio in bocca.
È un segnale di scarsa igiene orale, ma può anche essere indice di cattiva salute. A causarlo sono i batteri della placca, capaci di rilasciare grandi quantità di composti a base di zolfo, responsabili sia dell’odore di uova marce o pesce (così sgradevole), sia di danni veri e propri alla bocca del vostro amico.

Non temporeggiate.

Parlatene subito con il vostro Medico Veterinario che vi potrà informare sul piano di cura da mettere in atto e su quelle attenzioni quotidiane per mantenere sana e pulita la loro bocca.

Come per le persone, anche per gli amici a quattro zampe è indispensabile tenere sempre controllata la bocca, seguendo scrupolosamente le indicazioni delle visite di controllo dal Medico Veterinario . In assenza di specifici problemi, il controllo viene fatto una volta all’anno; ogni sei mesi se il soggetto ha più di 8 anni.

Il Medico Veterinario di fiducia è il “dentista” degli amici pelosi.
Sarà solo ed esclusivamente lui a controllare la bocca dei cani e dei gatti, a decidere le terapie più adatte nel caso ci fosse qualche problema e a effettuare periodicamente la pulizia dei suoi denti. Qualora ci fosse la necessità di interventi complessi, vi indirizzerà a Medici Veterinari Specializzati e Cliniche attrezzate per effettuare le diagnosi più complicate ed eseguire chirurgie orali.

(continua)

Categorie: CaniGattiSalute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Gatti

IL LINFOMA NEL GATTO

IL LINFOMA NEL GATTO             Il linfoma è un tipo di cancro maligno ed è una delle neoplasie più comuni tra le malattie che possono colpire i gatti. Secondo l’AVMA Leggi tutto…

Cani

IL CANE SORDO

IL CANE SORDO         I cani possono perdere l’udito per cause diverse. I problemi congeniti, fisici o chimici, possono essere tra i fattori più comuni della sordità che fa nascere il cane Leggi tutto…

Cani

QUANTITÀ DI ACQUA NECESSARIA A CANI E GATTI

QUANTITÀ DI ACQUA NECESSARIA A CANI E GATTI           È molto importante che cane e gatto assumano regolarmente il corretto apporto di acqua, altrimenti possono esserci gravi scompensi per l’organismo. Il Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: