I CANI SOGNANO?

I cani sognano nella fase Rem del sonno, come noi.

La fase Rem è uno stato della dormita caratterizzato dalla contrazione degli arti e frequenti uggiolii: entrambe reazioni ben visibili in un cane appisolato.

Studi hanno dimostrato che l’intelligenza dei cani è tale da riprodurre, nel sogno, situazioni vissute durante il giorno nonché di crearne di nuove.
I cani, come l’uomo, sperimentano le due fasi del sonno, da un primo stadio di addormentamento si passa al sonno leggero e poi a quello più profondo.

Studi più approfonditi spiegano l’effetto che l’attività onirica dei cani produce sul loro sistema cognitivo e comportamentale. Questo significa che durante il sogno i cani sono in grado di rielaborare ciò che imparano, esattamente come accade nell’uomo.

Ciò che differenzia l’attività onirica canina da quella umana è la durata, legata ad alcuni fattori, quali la taglia e l’età.
Sembra che le razze di piccola taglia facciano sogni più brevi ma più frequenti, mentre i cani di grande stazza tendono a sognare di meno ma i loro sogni hanno una durata maggiore. I mastini, per esempio, potrebbero entrare in fase di sogno ogni 45 minuti per 5 minuti mentre quelli di taglia piccola ogni 10 minuti per appena un minuto.
I cuccioli sognano molto più dei cani adulti: il sogno rappresenta una tappa fondamentale della crescita perché aiuta a rielaborare ciò che viene appreso per la prima volta.

Non potremo mai sapere con certezza cosa sognino i cani, ma si ipotizza che siano capaci di rivedere in sogno le loro attività tipiche: rincorrere un gatto, masticare un osso, abbaiare, correre, mangiare, giocare.

Dall’osservazione delle contrazioni del corpo e dai lamenti emessi è inoltre emerso che il contenuto dei sogni può essere spaventoso o abbastanza movimentato: possono avere veri e propri incubi.
Sono incubi dal contenuto molto più concreto rispetto a quello astratto degli esseri umani, che magari ripercorrono brutte esperienze vissute durante la giornata.

Non va svegliato il cane che sta uggiolando nel sonno. C’è chi sostiene che riportarlo alla realtà potrebbe causare alcuni traumi, ma non vi è prova inconfutabile.
Ricordiamo però che svegliare un cane di soprassalto probabilmente risulterebbe essere pericoloso, specie se fatto accarezzandolo, scuotendolo o con un rumore improvviso: potrebbe non accorgersi subito di non essere in pericolo e presumibilmente ringhierebbe o aggredirebbe.

Categorie: CaniComportamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cani

TANT PIS (TANTO PEGGIO) – di JACQUES PREVERT

TANT PIS (TANTO PEGGIO) – di JACQUES PREVERT   TANT PIS Faites entrer le chien couvert de boue Tant pis pour ceux qui n’aiment ni les chiens ni la boue Faites entrer le chien entièrement Leggi tutto…

Cani

INTOSSICAZIONI NEGLI AMICI A QUATTRO ZAMPE

INTOSSICAZIONI NEGLI AMICI A QUATTRO ZAMPE     MOLTO IMPORTANTE! Scaricate l’opuscolo al link sotto, e conservatelo! Il Ministero della Salute ha pubblicato un opuscolo divulgativo sulle intossicazioni degli animali domestici: “Come prevenire e curare Leggi tutto…

Cani

IL SENSO DELL’OLFATTO NEI CANI

 IL SENSO DELL’OLFATTO NEI CANI     I sensi sono cinque, e sono quelle parti del corpo che con la loro attività fanno conoscere ogni aspetto della realtà: immagini delle cose, suoni, odori, sapori e Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: