FATE SOCIALIZZARE I VOSTRI CUCCIOLI

 

 
 
 
Per avere un cane sicuro, sereno ed educato, è necessario iniziare sin da quando è cucciolo a educarlo e “socializzarlo”.
Per farlo socializzare occorre esporlo a esperienze varie, ripetute nel tempo, in modo che possa abituarsi alle situazioni più diverse.
Va fatto gradualmente, senza spaventarlo, né forzarlo, ma insistendo con dolcezza e fermezza.
Questo è molto importante soprattutto per chi vive in città come Milano, rumorose e sovraffollate di persone le più svariate, e di cani di tutti i tipi e di tutte le misure, oltre la possibilità di trovarsi in situazioni e contesti diversi.
 
Il processo di socializzazione andrebbe fatto, quando possibile, subito dalla nascita., e anche durante la gravidanza si possono creare situazioni ed esperienze positive nella madre che poi le trasmetterà ai cuccioli.
Dovrebbe essere cura dell’allevatore, del proprietario della madre, dei volontari che accolgono i cuccioli nei rifugi quella di preparare gradualmente il cagnetto al mondo esterno, e a tutte le sue complicazioni.
 
Per esempio, salire su un’automobile, se fatto fare a tutta la cucciolata in compagnia della madre, con destinazione uno spazio recintato dove correre, esplorare e giocare tutti insieme, diventa un’esperieza gradevole. Quando il nuovo proprietario dovrà portare a casa il cucciolo, difficilmente ci sarà paura e ansia sul veicolo, e nemmeno mal d’auto.
Allo stesso modo, incontri con persone diverse, animali vari e diversi, situazioni chiassose e affollate, andranno programmati e gestiti in modo da rendere tutto, sempre, molto piacevole.
 
Se questo non viene fatto prima, tutto il compito spetterà al nuovo proprietario, che dovrà agire con giudizio e pazienza.
 
La socializzazione consiste nel dare all’animale gli strumenti per relazionarsi con gli stimoli, non nell’esporlo a caso a un’infinità di stimoli differenti, ambientali e sociali, senza sapere e capire come sta vivendo l’esperienza, senza tutelarlo e aiutarlo.
 
Come si può aiutare il giovane cane a comportarsi nel modo adeguato rispetto agli stimoli ambientali e sociali?
Si deve osservare la personalità del cucciolo per capire quali potrebbero essere le sue reazioni. Guardando come si comporta si impara a riconoscere quando è sicuro, quando è insicuro, cosa gli piace, cosa non gli piace…
Lo si aiuta stabilendo la relazione del cucciolo con le persone di riferimento, deve sentirsi sicuro in famiglia, sicuro in casa, sicuro al guinzaglio. Il senso di sicurezza gli dona la capacità di affrontare il mondo esterno.
La sua personalità va valorizzata per sviluppare la sua fiducia in se stesso e negli altri.
 
Rivolgetevi al vostro Medico Veterinario, vi spiegherà come fare o vi indicherà dove iscrivere il vostro cucciolo alle “puppy class”.
 
Qui di seguito una tabella che ricorda i vari incontri ed esercizi da fargli fare, potete stamparla e segnare i progressi raggiunti.
 
 
 
Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari per appuntamento.
Categorie: CaniComportamento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cani

GLI SPOSTAMENTI PER MOTIVI DI SALUTE NON SONO LIMITATI

GLI SPOSTAMENTI PER MOTIVI DI SALUTE NON SONO LIMITATI         Le limitazioni agli spostamenti in questa nuova emergenza prevedono le stesse eccezioni già previste della Fase 1 della pandemia:   – comprovate Leggi tutto…

Cani

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO           I proprietari e detentori delle seguenti razze sono tenuti a conseguire il Patentino, in conformità all’articolo 8 del nuovo Regolameto di Tutela Animali: American bulldog, Leggi tutto…

Arte

LA GRECA CON IL LEVRIERO

LA GRECA CON IL LEVRIERO     “La greca con il levriero” è una statua di Carlo Fait (Rovereto 1877-Torino 1968).   Si trova a Rovereto, a palazzo Alberti, dove ci sono due sale dedicate Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: