CONVIVENZA CONIGLIO E CANE

 
 
 
Can Rabbits And Dogs Live In The Same Home?
 
 
 
Succede che chi già ha in casa un coniglio desideri accogliere anche un cane: è possibile una pacifica convivenza tra di loro?
 
Esistono molte variabili e diventa difficile dare una risposta unica a questa domanda.
 
Mentre quando vogliamo fare coabitare cani e gatti abbiamo comunque animali “simili”, entrambi predatori, qui ci troviamo di fronte a una preda e a un predatore, e non va mai dimenticato.
 
In quanto preda, il coniglio potrebbe vedere nel cane una minaccia, stressandosi molto per la sua presenza, arrivando anche ad averne terrore
Il cane potrebbe vedere nel coniglio qualcosa a cui dare la caccia istintivamente o inseguire in caso di fuga, con conseguenze anche tragiche (ferite, contusioni, fratture, spaventi letali, ecc.)
 
Esistono comunque moltissimi casi di convivenza pacifica tra cane e coniglio: la buona riuscita dipende dal carattere di entrambi, soprattutto del cane.
 
I cani da caccia, nella stragrande maggioranza dei casi, avranno sempre l’istinto di inseguire e catturare una piccola preda, in quanto sono stati selezionati apposta per la loro caratteristica predatoria. Per esempio Breton, Levrieri, Pointer, Segugi, Setter, Terrier e altri…
E non ha importanza il loro reale utilizzo per l’attività venatoria, anche se non sono destinati al lavoro, ma sono animali da compagnia il loro istinto resta sempre molto forte.
Sconsigliata quindi l’introduzione di un cane da caccia nell’ambiente dove già vive un coniglio, anche se esistono eccezioni.
 
Anche un cane di grossa taglia o uno particolarmente irrequieto e non educato in maniera adeguata, potrebbe decidere di giocare in maniera troppo rude con il piccolo coniglio, soprattutto in caso di fuga di quest’ultimo, che potrebbe uscirne pesantemente leso e traumatizzato … o anche peggio.
 
 
 
Abbandonati in estate: anche conigli, furetti e cavie - Quattro Zampe
 
 
 
 
Potrebbe andare bene un cane di indole tranquilla, di buon carattere,, educato e obbediente…
Un cane di piccole dimensioni andrebbe meglio, anche se conta di più il carattere della taglia, meno pericoloso rispetto a uno di peso maggiore e un po’ goffo nell’approccio fisico.
 
Anche il carattere del coniglio è importante poiché un animale pauroso e timido è più predisposto a stress e spaventi e meno propenso alla socializzazione.
 
Molto importante è il primo approccio: occorre gradualità ed essere sempre presenti vigili e pronti a intervenire… se il cane aggredisce il coniglio o se il coniglio si spaventa, scappa e il cane lo insegue, la convivenza sarà ardua.
 
Se il nuovo arrivato fosse un cucciolo ancora nella fase dell’apprendimento la socializzazione sarà tutto più semplice perché potrà crescere abituandosi al compagno.
Va ricordato però che il giovane cane, con la vivacità tipica dell’età, cercherà di giocare con il suo amichetto peloso in maniera anche un po’ irruenta… non vanno lasciati soli e va interrotta qualsiasi “azione violenta” per riprovare in un secondo momento.
 
 
Convivenza tra cane e coniglio: tutto quello che c'è da sapere
 
 
 
Se invece il cane da introdurre fosse già adulto, mostrerà subito le sue intenzioni ma non ci si può fidare mai delle apparenze.
Occorre mantenere sempre una certa separazione fisica e non vanno mai lasciati soli insieme fino a che non si sarò davvero sicuri della possibilità di una convivenza pacifica.
 
 
 
Il coniglietto vuole giocare col cane, ma il cucciolo lo ignora - Video  Virgilio
 
 
 
Se invece si deve introdurre un coniglio dove già vive un cane adulto, quest’ ultimo considererà l’abitazione come il suo territorio e potrebbe vedere il nuovo arrivato come un intruso.
 
Vanno tenuti separati fisicamente, in due stanze diverse, e va lasciato qualcosa con l’odore del coniglio a disposizione del cane affinché pian piano inizi a conoscerlo e si abitui al suo odore…per esempio il trasportino o una copertina.
Mentre annusa si devono osservare le reazioni dl cane.
 
In un secondo tempo si tenterà un approccio “a distanza”.
Sarebbe opportuno in un ambiente neutrale o poco frequentato dal cane, mantenendo il coniglio nel trasportino stesso o al di la di un cancelletto e il cane al guinzaglio per evitare scatti imprevisti.
Vanno valutate attentamente le reazioni: se il coniglio mostra paura e tende a scappare, o il cane si avventa contro di lui o gli abbaia vuol dire che non è ancora il momento di tenerli insieme.
 
Solo quando si avrà piena fiducia nelle reazioni del cane si potrà tentare un approccio più ravvicinato, senza però mai abbassare la guardia.
 
Concludendo, coniglio e cane è possibile, ma non in tutti i casi e assolutamente con le debite precauzioni,
 
Il vostro medico Veterinario vi potrà aiutare.
 
 
Photos and Videos of Dog and Bunny | POPSUGAR Pets
 
 
Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
Solo per appuntamento:
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari da concordare.
 
 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Altri animali

CONVIVENZA TRA CONIGLIO E GATTO

CONVIVENZA TRA CONIGLIO E GATTO           Come fare andare d’accordo un coniglio e un gatto ?   Molti gatti convivono pacificamente con i conigli e viceversa, nonostante i primi siano predatori Leggi tutto…

Cani

ROTTURA DEL LEGAMENTO CROCIATO

ROTTURA DEL LEGAMENTO CROCIATO       Il ginocchio è un’articolazione complessa formata da: –  più ossa (femore, tibia e rotula), – la cartilagine articolare di queste ossa, – i legamenti che mantengono uniti il Leggi tutto…

Cani

PREVENZIONE DENTALE

PREVENZIONE DENTALE           La Società italiana di odontostomatologia e chirurgia orale veterinaria ha preparato un elenco per la prevenzione dentale destinato ai proprietari di cani, ma è valido anche per i Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: