CONOSCERE E INTERPRETARE IL COMPORTAMENTO DEL CONIGLIO

 
 
 
 
 
Il modo di comunicare del coniglio è molto particolare.
Non è in grado di emettere dei suoni chiari come quelli del cane e del gatto, ha un modo di esprimersi tutto suo, con un proprio linguaggio, ricco di atteggiamenti, posture e sfumature che lo contraddistinguono e lo rendono unico.
 
 
BATTERE I DENTI
Il coniglio può compiere dei piccoli movimenti con la bocca, battendo i denti mentre viene coccolato, questo battere piano piano i dentini si chiama “macina” ed è un po’ come le fusa per i gatti.
Il suo battere i denti può anche indicare malessere e dolore e il rumore sarà più forte e frequente. Studiando attentamente il comportamento del coniglio si capisce facilmente di quale caso si tratti. Quando è steso o in una posizione che indica rilassamento, il battere dei denti indica serenità. Se invece sembra a disagio ed è teso, non si muove e non mangia, o se diventa aggressivo, allora il battere dei denti indica certamente dolore e malessere e occorre consultare il Medico Veterinario.
 
BATTERE LA ZAMPA
Quando il coniglio batte con forza le zampe posteriori, sta avvertendo del pericolo.
Questo gesto è un segnale di allarme e ha lo scopo di avvisare tutti i presenti del pericolo imminente, dando l’allerta.
 
CORRERE
Sovente il coniglio, per dimostrare la propria felicità, fa dei giri e delle corse intorno alla stanza. Più va veloce, più è contento e, qualche volta, mentre corre salta, per rafforzare la sua espressione di gioia.
 
ELIMINARE URINE E FECI IN GIRO
Quando il coniglio arriva in un ambiente nuovo per la prima volta deve marcare il territorio per renderselo familiare e sentirsi a proprio agio. Può perciò disseminarlo di palline di feci o di gocce di urina, perché in quelle deiezioni solide e liquide sono contenuti i propri feromoni. Questo comportamento dovrebbe sparire nel giro di qualche giorno, ma se continua e il coniglio ha più di quattro mesi va considerata la sua sterilizzazione.
 
GIOCARE
Il coniglio ama correre velocissimo per la casa, saltare su e giù dalle poltrone, dai divani, dal letto, comportarsi in modo iperattivo, adora tirare, spingere, lanciare le cose.
Se l’attività ha un tempo limitato è solo un gioco, ma se rosicchia o scava in modo intensivo o i comportamenti sono ripetitivi e procurano disagi, c’è stress, probabilmente dovuto agli ormoni, e va considerata la sterilizzazione.
 
GIRARE INTORNO ALLE GAMBE UMANE O FARE L’OTTO
Può significare felicità e richiesta di attenzioni.
Spesso però è una danza di corteggiamento, riscontrabile nel coniglio non sterilizzato.
 
GRUGNIRE
Si tratta di un suono simile a un “gu gu gu”, gutturale. Solitamente al grugnito viene associato anche qualche altro comportamento, tipo girare intorno alle gambe del proprietario o fare l’otto tra le gambe, o anche cercare di montare gambe e braccia umane o altri oggetti.
È un segnale di corteggiamento e lo si può notare per lo più nel coniglio non sterilizzato.
 
LECCARE
Il coniglio dimostra il proprio affetto leccando e lavando.
Quando si hanno due conigli, è facile osservarli mentre si leccano a vicenda, vuole dire che sono molto legati.
 
MORDERE
Il coniglio può dare dei morsetti per ricevere attenzioni, senza intenzione di fare del male.
Si deve cercare di correggere questa sua abitudine che può essere fastidiosa ogni volta che succede. La persona deve emettere dei piccoli versi di dolore così il coniglio morderà con meno forza, oppure smetterà proprio di avere questo comportamento.
Altre volte, invece, il coniglio morde in maniera aggressiva, per esempio se si invade il suo territorio. Di solito, con la sterilizzazione si può risolvere ogni problema legato alla territorialità.
 
MUOVERE IL NASO
Il coniglio muove il naso in continuazione e a seconda della velocità comunica cose diverse.
Un movimento molto rapido mostra eccitazione per qualcosa, grande interesse oppure anche stato di allerta (non preoccupazione, ma interesse).
Un movimento lento, quasi impercettibile, significa che il coniglio è a suo agio, sta riposando o è annoiato.
 
PICCOLI VERSI
Quando il coniglio è felice può emettere dei piccoli versi durante la corsa.
Se invece lo fa in presenza di un altro coniglio, potrebbe indicare il corteggiamento.
 
POSIZIONE DELL’OMINO
La posizione dell’omino è quando il coniglio si alza e resta in equilibrio sulle zampe posteriori, come una marmotta.
Esistono vari significati a seconda delle circostanze: può indicare allerta, curiosità, ma anche richiesta di cibo.
 
RINGHIARE
Il ringhio indica che il coniglio è arrabbiato o stressato. Il suono che emette è una specie di “grrr”, un po’ gutturale
Può emettere questo verso se si invade il suo territorio: sta intimando l’allontanamento all’intruso.
Attenzione perché questo verso è spesso seguito da un attacco con le zampe anteriori!
 
SALTARE
Il coniglio esprime gioia ed eccitazione volando, ruotando i fianchi, scalciando nell’aria. A volte salta sul posto, altre invece per saltare prende la rincorsa.
Osservare il susseguirsi dei salti, che varia ogni volta, può risultare uno spettacolo buffo e divertente.
 
SCALCIARE
Se il coniglio è seccato o contrariato, potrebbe scalciare con le zampe posteriori mentre si allontana, o cerca di liberarsi da qualcuno. Questo comportamento potrebbe avvenire, per esempio, dopo che gli sono state tagliate le unghie.
In natura, è un valido sistema di difesa, li coniglio lo fa per gettare la terra negli occhi dell’animale che si trova dietro di lui.
 
SCAVARE
Quando il coniglio scava sul piede o sulla gamba del proprietario, è in cerca di attenzioni che vuole subito, immediatamente.
 
SDRAIATO A TERRA CON ZAMPE DISTESE
Indica che il coniglio è tranquillo e rilassato.
 
SFLOPPARE
Quando un coniglio, dalla posizione normale con le zampe a terra, si butta su un fianco lasciandosi cadere anche con un piccolo tonfo, si dice che sfloppa.
Questo è il modo che ha il coniglio di concedersi un bel riposo e un po’ di relax quando è a proprio agio o quando è particolarmente stanco dopo aver corso e giocato.
Certe volte, prima di farlo, compie dei movimenti con la testa.
A volte fa poi seguire un po’ di stretching delle zampine. Il coniglio sicuro dell’ambiente circostante poi può addormentarsi in questa posizione.
 
SOFFIARE
In genere il soffiare è un segno di aggressività, lo fa spesso il coniglio non sterilizzato. Se si dovesse evidenziare questo comportamento, si deve consultare il proprio Medico Veterinario.
A volte, invece, può anche indicare noia e ricerca di attenzione.
 
SPRUZZARE URINA
Sia il coniglio maschio che il coniglio femmina possono emettere urina a spruzzo che è un chiaro segnale di maturità sessuale e marcatura territoriale.
A volte il coniglio spruzza l’urina non solo nell’ambiente, ma anche addosso a un altro coniglio, un altro animale o una persona.
Quando sopravviene questo comportamento, è il momento di consultare il Medico Veterinario e procedere alla sterilizzazione.
 
STRAPPARSI IL PELO E USARLO PER FARE UN NIDO
Questo è un comportamento tipico della coniglia gravida o non sterilizzate, in fase di pseudo gravidanza o gravidanza isterica.
Quando la coniglia è gravida, circa una settimana prima del parto comincia a strapparsi il pelo dal mento e dalla pancia per formare il nido in cui accoglierà i piccoli.
Se invece non lo è, ma si strappa ugualmente il pelo, allora sta subendo una fase di forte stress da pseudo gravidanza o gravidanza isterica. È una fase temporanea che può durare da un paio di giorni a una settimana, ma può anche ripetersi più volte successivamente. Meglio pensare alla sterilizzazione..
 
STROFINARE IL MENTO
Il coniglio ha sotto il mento delle ghiandole odorifere che secernono feromoni e che usa per marcare il territorio strofinandosi su un oggetto, come fanno anche i gatti quando si strusciano alle gambe, agli stipiti, ai mobili per identificarli come conosciuti, graditi e non pericolosi.
Il coniglio esplora l’ambiente circostante annusando e spingendo gli oggetti con il muso; può anche essere un saluto. Può farlo anche per stabilire chi comanda, o per far capire che ci si deve spostare. A volte è solo per attirare l’attenzione ed essere coccolato. Se viene ignorato, può anche dare un morsetto.
 
SUPINO A PANCIA E ZAMPE IN SU
Il coniglio assume questa posizione di estrema vulnerabilità quando è in stato di “freezing”, immobilità tonica. Quando è in preda al terrore o sotto stress si immobilizza per sembrare morto, sperando che il pericolo si allontani.
Se il coniglio assume per conto suo questa posizione sulle ginocchia del padrone vuol dire che ha una grandissima fiducia nei suoi confronti e nell’ambiente ed è estremamente rilassato.
 
URLO
L’urlo del coniglio sembra il grido acuto di un bimbo, o un fischio stridente.
È penetrante, scioccante, terribile e significa che sta provando paura intensa, terrore puro, dolore insopportabile.
Il coniglio emette questo verso acuto solo quando è in pericolo di vita, se prova un dolore molto forte o se sta per morire.
Se il coniglio urla, va portato immediatamente dal Medico Veterinario.
 
 
 
Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari per appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Alimentazione

IL BLOCCO GASTROINTESTINALE NEL CONIGLIO

IL BLOCCO GASTROINTESTINALE NEL CONIGLIO           Come ho già avuto modo di spiegare, Il coniglio è un erbivoro e per una buona funzionalità del suo sistema digestivo gli occorrono alimenti ad Leggi tutto…

Cani

IL SENSO DELL’OLFATTO NEI CANI

 IL SENSO DELL’OLFATTO NEI CANI     I sensi sono cinque, e sono quelle parti del corpo che con la loro attività fanno conoscere ogni aspetto della realtà: immagini delle cose, suoni, odori, sapori e Leggi tutto…

Altri animali

UCCELLINO A TERRA IN DIFFICOLTÀ

UCCELLINO A TERRA IN DIFFICOLTÀ             Capita spesso di trovare a terra un uccellino in difficoltà.   Nelle aree urbane le specie più comuni sono merli, rondoni, cornacchie, gazze, storni Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: