CANI E GATTI IN AUTO:
LE CINTURE DI SICUREZZA NON SONO AMMESSE.

Come trasportare cani e gatti in auto?

Il motivo fondamentale per cui ci si pone questa domanda è la salute e la protezione degli animali mentre si viaggia, anche per brevi tratti.

Il nuovo codice della strada, indica come trasportare cani e gatti e altri animali in auto in modo corretto e sicuro.

L’articolo 169 del Codice della strada dice:

è vietato il trasporto di animali in numero superiore ad uno e comunque in condizioni da costituire impedimento o pericolo per la guida. Viene consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore ad uno, purché custoditi in apposita gabbia o contenitore o nel vano posteriore al posto di guida appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo che, se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio della Direzione generale del dipartimento trasporti terrestri

Esistono vari tipi di cinture di sicurezza per trasportare in modo sicuro, comodo e corretto soprattutto i cani. Un tipo molto utilizzato è un’imbragatura che si collega alla cintura di sicurezza e sembrava essere una delle “altre” soluzioni per trasportare il cane in auto suggeriti dal nuovo codice della strada.

Il Ministero dei Trasporti, il 13 Luglio 2016 ha risposto alla Polizia Stradale, chiarendo la portata dell’articolo 169, comma 6 del Codice della strada che consente il libero trasporto di animali da compagnia, purché custoditi con “altro analogo mezzo idoneo” in alternativa al trasportino.
ll Ministero dei trasporti ha chiarito per “altro analogo mezzo idoneo”: non possono intendersi le cinture di sicurezza per cani e gatti. La si deve intendere esclusivamente con riferimento alla rete di separazione del vano posteriore al posto di guida. Pertanto, i sistemi di contenimento consistenti nelle cinture di sicurezza non possono essere ritenuti legittimi.

Per il Ministero dei trasporti quindi sono consentiti esclusivamente il trasportino e la rete divisoria.

Il trasportino o kennel è un modo semplice, comodo, sicuro, efficace ed economico per trasportare in auto gli animali. Esistono di tutte le misure, da quelli adatti per gatti e piccoli cani, usabili anche in aereo, a quelli molto grandi in cui entrano comodamente anche cani “extra large”

Si deve abituare l’animale con pazienza, poco alla volta, facendogli imparare che il trasportino è un luogo sicuro e protetto, anche quando è in movimento. Si rilasserà e non si agiterà troppo durante la marcia.

La rete divisoria è il sinonimo del “trasporto animali”. Questo metodo per trasportare un cane in auto è uno dei più diffusi. Risulta molto più semplice per abituare il cane alla marcia dell’auto e ai lunghi spostamenti e si crea uno spazio sicuro per lui nel quale si sente completamente a proprio agio. All’interno del vano posteriore va inserita una coperta per creargli uno spazio confortevole.

Evitare quindi di trasportare cani e gatti in auto sciolti. Girando liberamente all’interno della vettura possono essere d’intralcio a chi si trova alla guida.

Non vanno neppure tenuti in braccio perché potrebbero agitarsi e diventare un pericolo per loro stessi e per gli altri passeggeri.

Il rischio per il trasporto animali in auto per chi non segue le regole è di pagare una sanzione amministrativa tra i 78 e i 311 euro.

Inoltre, un’altra conseguenza è la decurtazione di un punto dalla patente di guida.

 

Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari per appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cani

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO           I proprietari e detentori delle seguenti razze sono tenuti a conseguire il Patentino, in conformità all’articolo 8 del nuovo Regolameto di Tutela Animali: American bulldog, Leggi tutto…

Arte

LA GRECA CON IL LEVRIERO

LA GRECA CON IL LEVRIERO     “La greca con il levriero” è una statua di Carlo Fait (Rovereto 1877-Torino 1968).   Si trova a Rovereto, a palazzo Alberti, dove ci sono due sale dedicate Leggi tutto…

Cani

LA CONCHECTOMIA È VIETATA, NON VA PUBBLICIZZATA!

LA CONCHECTOMIA È VIETATA, NON VA PUBBLICIZZATA!     “Baby” è una serie televisiva italiana prodotta da Netflix, che si ispira liberamente allo scandalo delle “baby squillo” dei Parioli, risalente all’anno 2013, raccontando la vita Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: