ATTRAVERSO I MIEI OCCHI (The Art of Racing In the Rain), di Simon Curtis, 2019

con Milo Ventimiglia, Amanda Seyfried, Kathy Baker, Martin Donovan
 
 
 
 
Uscito a novembre sui nostri schermi, l’adattamento cinematografico del libro “The Art of Racing In the Rain” (L’arte di correre sotto la pioggia), bestseller di Garth Stein.
 
Un anno fa vi parlai di questo romanzo che mi era piaciuto molto e che potete trovare a questo link:
 
http://www.drviclasgaravatti.it/larte-di-correre-sotto-la-pioggia-the-art-of-racing-in-the-rain-di-garth-stein-2008/
 
Non ho visto il film, ma letto solo alcune critiche.
Come quasi sempre succede, sembra che il libro sia migliore del film, quindi chi lo ha visto dopo aver letto il romanzo è rimasto un po’ deluso.
Chi invece non ha letto precedentemente la storia si è incuriosito e ha desiderato approfondire procurandosi il volume per leggerlo.
 
 
Risultati immagini per attraverso i miei occhi film locandina
 
 
Come al solito, io non capisco la necessità italiana di cambiare il titolo al film, molto più bello in originale e che richiama appunto il libro…in questo modo molti lettori che hanno apprezzato il romanzo rischiano di non identificare il film.
 
Senz’altro questo film può interessare, oltre agli amanti dei cani, anche gli appassionati di motori: la storia racconta di un pilota di auto sportive e del suo cane Enzo (chiamato così in onore di Enzo Ferrari).
Si possono ammirare bolidi come una BMW E9 Coupe, una M4 GT4, una Porsche 911 GT3 R, e una splendida Ferrari 250 Testarossa, una delle auto più costose del mondo: prodotta soltanto tra il 1959 e il 1961, nel 2014 un esemplare è stato venduto per 29 milioni di euro (probabile che quella che si vede nel film sia una replica)
 
Il produttore del film, che ha comprato i diritti dopo essersi innamorato del libro, è l’attore Patrick Dempsey, grande appassionato di motori, fondatore di una scuderia, in coppia con Alessandro Del Piero, che ha partecipato più volte alla 24 ore di Le Mans.
 
Anche se il regista del film è Simon Curtis, le scene di corse automobilistiche sono girate da Jeff Zwart, uno degli operatori più quotati al mondo per questo genere di riprese. La maggior parte di scene in pista sono girate al Canadian Tire Motorsport Park.
 
Come in quasi tutti i film con animali, le migliori interpretazioni sono le loro, mentre gli attori, pur essendo protagonisti assumono un ruolo di contorno, marginale.
 
Pare che questo film, e spesso succede, giochi molto su prevedibili effetti speciali emotivi e mantenga comunque un livello piatto, sciatto e superficiale, anche se “sfrutta in maniera sottile e intelligente la visione ingenua di un animale su una serie di vicissitudini umane come l’amore, la malattia, l’esperienza di morte, per rendere speciale il valore della vita particolare che porta avanti ciascuno di noi senza avere i riflettori puntati addosso”.
 
Questo è il trailer:
https://www.youtube.com/watch?v=_lNxFo97ck4
 
Nella versione originale la voce di Enzo è quella di Kevin Costner, mentre in quella Italiana si sono affidati a Gigi Proietti.
 
 
 
Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari per appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cani

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO           I proprietari e detentori delle seguenti razze sono tenuti a conseguire il Patentino, in conformità all’articolo 8 del nuovo Regolameto di Tutela Animali: American bulldog, Leggi tutto…

Arte

LA GRECA CON IL LEVRIERO

LA GRECA CON IL LEVRIERO     “La greca con il levriero” è una statua di Carlo Fait (Rovereto 1877-Torino 1968).   Si trova a Rovereto, a palazzo Alberti, dove ci sono due sale dedicate Leggi tutto…

Cani

LA CONCHECTOMIA È VIETATA, NON VA PUBBLICIZZATA!

LA CONCHECTOMIA È VIETATA, NON VA PUBBLICIZZATA!     “Baby” è una serie televisiva italiana prodotta da Netflix, che si ispira liberamente allo scandalo delle “baby squillo” dei Parioli, risalente all’anno 2013, raccontando la vita Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: