ATTENZIONE AI FORASACCHI: PREVENZIONE!

I prati sono già pieni di spighe verdi, non appena diventeranno secche costituiranno un problema per i cani, soprattutto per quelli a pelo medio/lungo.

I forasacchi sono piccole spighe (le ariste di graminacee selvatiche) che crescono facilmente in città, anche ai bordi delle strade.

Quando si seccano queste spighe, dalla tipica forma a lancia e rivestite da una fitta e ispida zigrinatura (fatte in modo da potersi attaccare al pelo degli animali, e così poter essere diffuse nell’ambiente) rappresentano un serio pericolo per i cani perché diventano dure quasi come delle spine e riescono a penetrare nella cute causando gravi infezioni.

I forasacchi, dopo essersi attaccati al pelo del cane, hanno la capacità, spinti dal movimento dell’animale, di avanzare e di conficcarsi nella pelle. Una volta penetrati nella pelle del cane, a causa della loro struttura, non riescono a uscire in maniera naturale, causando danni all’animale. Quando penetrano nella cute causano un’infezione più o meno grave.

Le parti del corpo del cane più a rischio sono naso, occhi, orecchie, bocca e zampe (soprattutto gli spazi interdigitali), prepuzio. Quelle colpite più frequentemente sono orecchie e zampe.

Nei periodi estivi, ma anche nella tarda primavera, si dovrebbe evitare di portare il cane in aperta campagna: il rischio di incontrare forasacchi è molto più alto. Se non è possibile, va almeno allontanato dalle zone più rischiose.

Anche in città si deve fare molta attenzione, qui a  Milano si trovano forasacchi in parchi cittadini o ai lati del marciapiede.

Non sempre però è possibile evitare di far entrare il cane nell’erba troppo alta, raccomando quindi di ispezionare l’animale dopo ogni passeggiata, soprattutto nelle zone più delicate del corpo e quelle più nascoste. Va ben pettinato e spazzolato per togliere eventuali rimasugli e notare se prova dolore in qualche posto preciso.

Va tenuto sempre pulito e toelettato, perché si possano notare più facilmente eventuali forasacchi presenti, naturalmente i cani a pelo lungo e con orecchie pendule rischiano di più.

Alcuni proprietari fanno indossare la museruola ai propri cani durante questo periodo e legano le orecchie in vari modi per evitare che il forasacco possa entrare nel muso e nelle orecchie.

Per prevenire questi inconvenienti, consiglio quindi una tosatura, se non integrale, almeno di alleggerimento durante la stagione estiva.

Se una spighetta è penetrata, o lo sospettate, prima lo portate dal vostro Medico Veterinario di fiducia, meglio è: potrebbe essere estratta senza problemi, altrimenti diventa necessaria la rimozione chirurgica in anestesia.

 

Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari per appuntamento.

 

Categorie: CaniSalute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cani

ALAIN DELON 8 NOVEMBRE 1935

ALAIN DELON 8 NOVEMBRE 1935             È profondo il legame tra Alain Delon e i suoi cani. Nella sua vita ne ha avuti una cinquantina e almeno trentacinque sono sepolti Leggi tutto…

Cani

GLI SPOSTAMENTI PER MOTIVI DI SALUTE NON SONO LIMITATI

GLI SPOSTAMENTI PER MOTIVI DI SALUTE NON SONO LIMITATI         Le limitazioni agli spostamenti in questa nuova emergenza prevedono le stesse eccezioni già previste della Fase 1 della pandemia:   – comprovate Leggi tutto…

Cani

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO           I proprietari e detentori delle seguenti razze sono tenuti a conseguire il Patentino, in conformità all’articolo 8 del nuovo Regolameto di Tutela Animali: American bulldog, Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: