ASCOLTARE IL PAZIENTE… E IL SUO PROPRIETARIO

Ai nostri pazienti…manca la parola!

Non possimo chiedere loro come si sentano, che disturbi abbiano, dove avvertano fastidio o dolore… e come sia successo.

La semeiotica, disciplina medica che studia i sintomi e i segni clinici di una patologia su un paziente, ben praticata può fornire un aiuto, ma spesso non è sufficiente.

Quindi, noi veterinari dobbiamo prestare molta attenzione a quanto ci viene riferito dal proprietario e dalla sua famiglia. Va sempre soppesato e filtrato, ma il racconto del rapporto con l’animale da compagnia da parte di ogni elemento del gruppo famigliare può svelarci dei sintomi, aiutarci nella diagnosi e farci scegliere la terapia.

La capacità di ascoltare è complementare al rapporto medico-paziente/cliente: è spiccata in me la propensione ad accogliere e interessarmi alla “storia della malattia” da parte di ogni membro della famiglia. Ogni particolare riveste importanza, e anche pareri a volte contrastanti, e versioni diverse di un fatto possono fornire un’immagine d’insieme.

Voglio capire il proprietario e il suo nucleo famigliare, per riuscire a creare empatia e comprensione che faciliti la risoluzione del problema presentato, il processo terapeutico e la guarigione.

Questo rende più facile far comprendere le scelte terapeutiche e affrontare anche situazioni potenzialmente stressanti.

Creare una relazione mi permette di affrontare argomenti riguardanti il benessere e la prevenzione, la nutrizione e lo stile di vita del paziente.

L’ascolto diventa reciproco e crea fiducia

Quando un cane arriva in ambulatorio, voglio che venga subito lasciato libero, mentre parlo con il proprietaio. In questo modo, ispezionando l’ambiente e familiarizzando, il soggetto acquista sicurezza, ed è più disponibile a interagire con me. Inoltre, osservarlo nei suoi movimenti e nei suoi atteggiamenti, è un modo alternativo di “ascoltarlo”.

Ogni animale ha una storia, ascoltarla mi permette di capirla e valutare come fare perché prosegua nel modo migliore.

 

Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
Solo per appuntamento:
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari  da concordare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

News

LA TUTELA DEGLI ANIMALI FINALMENTE IN COSTITUZIONE ?

LA TUTELA DEGLI ANIMALI FINALMENTE IN COSTITUZIONE ?         La Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente ha chiesto un incontro al presidente del Consiglio Mario Draghi e al ministro della Transizione Leggi tutto…

Cani

GIORNO DA CANI di Alicia Giménez Bartlett, 1997

GIORNO DA CANI di Alicia Giménez Bartlett, 1997       Questa volta vi parlo di un romanzo giallo, il secondo della serie dell’ispettrice Petra Delicado.   Alcuni di voi avranno avuto modo di vedere Leggi tutto…

Cani

CONSEGNATI I PATENTINI CANI SPECIALI

CONSEGNATI I PATENTINI CANI SPECIALI         Una settimana fa sono stati consegnati i primi due Patentini per cani speciali, che sono stati ritirati dai proprietari in compagnia dei loro cani, un pitbull Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: