ANIMALI E TERREMOTO

L’Italia è un paese soggetto ad attività sismica.
Certe zone sono a più alto rischio geologico di altre. Per chi vivesse in quelle zone la raccomandazione è quella di tenersi pronti e preparati.
Se si possiedono animali è necessario tener conto anche di loro.
Intanto dovrebbero essere tutti dotati di microchip, sia cani che gatti, per poter individuare al più presto la famiglia di appartenenza degli animali sopravvissuti vaganti, cosa che purtroppo non è stata possibile nei precedenti disastrosi eventi sismici.

Alcuni semplici accorgimenti da mettere in atto con il proprio cane.

Infografica-terremoto
Per il gatto, se si è in casa mentre avviene, e se si riesce, va sistemato prontamente nel trasportino, per poi essere tratto in salvo.
Io sempre consiglio di tenere il trasportino a disposizione del micio, perché lo viva come qualcosa di conosciuto e sicuro, e non chiuso in un ripostiglio o in cantina. Per chi vive nelle zone a rischio questa diventa una priorità.

Per chi vivesse in zone sismiche è bene tenere pronto quanto può servire per l’animale di casa in una situazione di emergenza.
Nell’immagine alcune indicazioni utili, sperando non ci sia mai necessità di utilizzarle.

Risultati immagini per terremoto dogdigital

 

Categorie: Varie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cani

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO           I proprietari e detentori delle seguenti razze sono tenuti a conseguire il Patentino, in conformità all’articolo 8 del nuovo Regolameto di Tutela Animali: American bulldog, Leggi tutto…

News

LUCCA, CITTÀ A MISURA D’UOMO E ANIMALI

LUCCA, CITTÀ A MISURA D’UOMO E ANIMALI         Gli esperti dell’Università di Pisa hanno realizzato un progetto, “In habit” per rendere Lucca la prima città smart in tutta Europa, progettata a misura Leggi tutto…

Cani

CONOSCETE LE RAZZE DI CANI AFRICANI?

CONOSCETE LE RAZZE DI CANI AFRICANI?                 AFRICANIS – La sua origine è poco conosciuta, si crede che sia nato in maniera spontanea da incroci di cani primitivi Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: