ALESSANDRO MAGNO E PERITAS

Sarcofago di Alessandro sec.IV a.C. Museo Archeologico Istambul. Foto: G. Dall’Orto

 

In tanti conoscono l’amore di Alessandro Magno nei confronti del proprio cavallo Bucefalo, ma molti ignorano la sua predilezione per un cane, Peritas.

Si è spesso parlato di Peritas come di un cane molossoide, visto il suo coraggio e ardore a caccia come in guerra. Osservando però i bassorilievi del cosiddetto “sarcofago di Alessandro”, conservato nel Museo di Istambul, l’aspetto del cane è decisamente più simile a quello di un levriero muscoloso, come anche la sua velocità tanto decantata appartiene al levriero.

C’è chi sostiene possa discendere dal Canis laconicus, detto anche Cane spartano, presente nell’antica Grecia, utilizzato nella caccia, e nominato da Senofonte.

Giulio Polluce, antico autore greco, racconta nel suo “Onomasticon” di Peritas, cane levriero di Alessandro.

Lo si fa risalire a un cane di razza indiana, discendente dai cani di Atteone (cacciatore mitologico che fu trasformato da Diana in cervo e quindi sbranato dai propri cani) fuggiti in India e fatti incrociare con tigri per renderli indomiti e impareggiabili nella guerra e nella caccia.

Fontana di Diana e Atteone, 1769, di Paolo Persico, Pietro Solari, Angelo Brunelli, Reggia di Caserta

Questo cane era stato donato ad Alessandro da suo zio, alla morte di un cane precedente. Peritas si conquistò in poco tempo un rapporto privilegiato, grazie al suo coraggio e al fatto di avere salvato la vita al re in varie occasioni. Per questo, e per le sue incredibili capacità venatorie accompagnava Alessandro ovunque, e gli era concesso di dormire sempre nel letto del suo padrone.

Mosaico della caccia al cervo, IV secolo a.C., Museo Archeologico di Pella.

Alla sua morte, come già aveva fatto con Bucefalo, Alessandro fece erigere una città in India portante il suo nome. Plutarco ne parla a lungo nella biografia contenuta in “Vite Parallele”

La famiglia di Dario ai piedi di Alessandro (1565–1570) di Paolo Veronese,. National Gallery di Londra

 

 

 

Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari per appuntamento.

 

 

 

Categorie: ArteCaniVarie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Cani

ALAIN DELON 8 NOVEMBRE 1935

ALAIN DELON 8 NOVEMBRE 1935             È profondo il legame tra Alain Delon e i suoi cani. Nella sua vita ne ha avuti una cinquantina e almeno trentacinque sono sepolti Leggi tutto…

Cani

GLI SPOSTAMENTI PER MOTIVI DI SALUTE NON SONO LIMITATI

GLI SPOSTAMENTI PER MOTIVI DI SALUTE NON SONO LIMITATI         Le limitazioni agli spostamenti in questa nuova emergenza prevedono le stesse eccezioni già previste della Fase 1 della pandemia:   – comprovate Leggi tutto…

Cani

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO

PATENTINO CANE SPECIALE A MILANO           I proprietari e detentori delle seguenti razze sono tenuti a conseguire il Patentino, in conformità all’articolo 8 del nuovo Regolameto di Tutela Animali: American bulldog, Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: