PERITONITE INFETTIVA FELINA (FIP)

La FIP (peritonite infettiva felina) è una malattia virale, scatenata da alcuni ceppi di coronavirus felino che hanno subito una mutazione.
I gatti più a rischio sono i gattini di età inferiore ai tre anni, i gatti anziani, i gatti che vivono nei rifugi in condizioni di sovraffollamento ed i gatti con il sistema immunitario già compromesso da altre malattie.
Il contagio avviene attraverso il contatto con le feci o la saliva infettate dal coronavirus felino, nella fase acuta della malattia. Spesso il virus passa da mamma gatta ai micini tra le cinque e le otto settimane di vita.

Esistono due forme cliniche.
La forma essudativa (FIP umida) si sviluppa da quattro a otto settimane dopo l’infezione e si caratterizza per la formazione di un versamento nelle grandi cavità corporee; può verificarsi un versamento toracico che si associa a dispnea oppure un versamento addominale (ascite con distensione addominale).
La forma non essudativa (FIP secca) insorge da mesi ad anni dopo l’infezione e si sviluppa in gatti con prevalente risposta cellulomediata; oltre a segni e sintomi piuttosto generici come febbre, calo ponderale e perdita dell’appetito è caratterizzata dalla formazione di granulomi diffusi e alterata funzionalità degli organi colpiti.

La malattia è progressiva e incurabile, e l’esito è fatale.
I gatti colpiti dalla forma umida della malattia muoiono nel giro di pochi mesi dall’insorgenza delle varie manifestazioni; quelli colpiti dalla forma secca vivono generalmente un po’ più a lungo.

Purtroppo, al momento, non esiste una cura per la FIP in grado di salvare la vita ai gatti colpiti.
I vari interventi devono essere mirati a garantire la miglior qualità di vita possibile.

Categorie: GattiSalute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Gatti

IL LINFOMA NEL GATTO

IL LINFOMA NEL GATTO             Il linfoma è un tipo di cancro maligno ed è una delle neoplasie più comuni tra le malattie che possono colpire i gatti. Secondo l’AVMA Leggi tutto…

Cani

IL CANE SORDO

IL CANE SORDO         I cani possono perdere l’udito per cause diverse. I problemi congeniti, fisici o chimici, possono essere tra i fattori più comuni della sordità che fa nascere il cane Leggi tutto…

Cani

QUANTITÀ DI ACQUA NECESSARIA A CANI E GATTI

QUANTITÀ DI ACQUA NECESSARIA A CANI E GATTI           È molto importante che cane e gatto assumano regolarmente il corretto apporto di acqua, altrimenti possono esserci gravi scompensi per l’organismo. Il Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: