10 DICEMBRE: GIORNATA INTERNAZIONALE PER I DIRITTI ANIMALI

Oggi si festeggia la Giornata Internazionale per i Diritti Animali.

La ricorrenza è stata istituita nel 1998 dall’associazione animalista inglese Uncaget Campaigns (ora questa associazione è diventata Centre for Animals & Social Justice)  per evidenziare gli abusi che vengono perpetrati ai danni degli animali, i quali non possono votare, protestare o avere appoggi politici.

Era stata scelta questa data perché in questo giorno, nel 1948, l’ONU aveva emanato la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, in cui viene sostenuto che il rispetto e la dignità per ogni essere umano devono essere le basi fondamentali per la libertà, la giustizia e la pace nel mondo.
Allo stesso modo si vuole ricordare che la libertà, la giustizia ed il rispetto sono valori fondamentali per ogni singolo individuo, a prescindere dalla razza, il genere, la posizione sociale o la specie.

Avendo la stessa data, il valore simbolico lancia un messaggio forte e chiaro: un futuro di giustizia e di diritti per tutti gli esseri viventi…animali compresi!

Benché esseri senzienti, gli animali sono portatori di diritti che non possono reclamare n quanto vengono regolarmente sopraffatti da una umanità che li domina e decide per loro.

L’uomo li alleva, li addestra, li esibisce, li sfrutta, li abusa, li schiavizza, li abbandona…. E ancora, li sevizia, li tortura, li viviseziona, li caccia,  li pesca, li mangia,  li spenna li scuoia…

Benché sin dall’antichità i filosofi occidentali si fossero espressi per un’ etica animalista (Pitagora, Plutarco ed altri), è al ‘700 il periodo in cui viene fatto risalire il concetto di diritti animali con i grandi pensatori come Voltaire e Jeremy Bentham.

Si deve però arrivare dopo la metà del ‘900 con Peter Singer, saggista e filosofo australiano contemporaneo, affinché si sviluppi un dibattito filosofico sul “diritto animale” e sul concetto di antispecismo.
La filosofia morale di Singer è una forma di utilitarismo: secondo questa l’azione moralmente giusta è quella che massimizza la soddisfazione delle preferenze del maggior numero di esseri senzienti. Gli animali dotati, al pari della specie umana, della capacità di soffrire (e quindi della preferenza a non soffrire) sono pure essi esseri senzienti.
C’è un’opposizione all’utilizzo degli animali come cibo, come cavie ed in qualunque altro contesto, da parte del genere umano. Singer è tra i padri del movimento per i diritti animali, ed è anche l’inventore dell’espressione “liberazione animale”.

In occasione della giornata sono previste manifestazioni, eventi e proiezioni in tutto il mondo, per mostrare al pubblico la realtà dello sfruttamento e della sofferenza degli animali, abitualmente camuffata ed edulcorata dai media tradizionali.

Le manifestazioni sono caratterizzate da candele, lanterne, torce e lampade, simbolo della giornata è la luce, per rappresentare l’esigenza di “fare luce” sulle torture inflitte a miliardi di animali in tutto il pianeta.

Associazioni e movimenti chiedono la modifica delle leggi perché gli animali da oggetti possano essere finalmente considerati soggetti.

Marguerite Yorcenar disse : Gli animali hanno propri diritti e dignità come te stesso. È un ammonimento che suona quasi sovversivo. Facciamoci allora sovversivi: contro ignoranza, indifferenza, crudeltà”.

 

 

Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari per appuntamento.

 

 

Categorie: RicorrenzeVarie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

News

CON LA PANDEMIA AUMENTO DEGLI ANIMALI NELLE CASE ITALIANE

CON LA PANDEMIA AUMENTO DEGLI ANIMALI NELLE CASE ITALIANE         L’ Osservatorio di Coop ha appena pubblicato un’indagine su come il lockdown stia cambiando il futuro degli italiani.   La vita affettiva Leggi tutto…

Cani

OGNI CANE HA BISOGNO DI UN MEDICO VETERINARIO

OGNI CANE HA BISOGNO DI UN MEDICO VETERINARIO         Riporto lo scritto pubblicato su ANMVIoggi dal dr.Melosi.   Nel percorso ideale del proprietario “responsabile”, il Medico Veterinario è il riferimento di ogni Leggi tutto…

Cani

IL SENSO DELL’OLFATTO NEI CANI

 IL SENSO DELL’OLFATTO NEI CANI     I sensi sono cinque, e sono quelle parti del corpo che con la loro attività fanno conoscere ogni aspetto della realtà: immagini delle cose, suoni, odori, sapori e Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: