1 MAGGIO FESTA DEI LAVORATORI: STEPAN, IL GATTO BIBLIOTECARIO

 
 
 
 
 
Una biblioteca rurale a Gorodnya, nella provincia di Tver, nella Russia europea centrale, ha assunto un gatto di nome Stepan.
Sui propri social, la Biblioteca scrive: «Dopo un lungo periodo di prova senza aver mai mancato un giorno di lavoro, il gatto Stepan è stato assunto»
 
Stepan è un bel micio rossiccio che è comparso nella Biblioteca per la prima volta oltre sei mesi fa e ha iniziato a vagare fra tavoli e scaffali di libri.
Da allora si è presentato ogni giorno puntuale, pfestando la sua collaborazione in quel tranquillo luogo di cultura.
I responsabili, dopo uno “stage”, hanno quindi deciso di assumerlo procurandogli il libretto di lavoro, e stipulando un regolare contratto con uno stipendio,,,gustoso, a base di pollo, salsicce e altre squisitezze!.
Lì Stepan svolge il ruolo di “influencer”, diventando il “gatto immagine” che promuove gli eventi della biblioteca sui social, raccontando quanto accade: «Ieri i ragazzi hanno letto le poesie di Boratynsky e io li ho ascoltati. Mi è piaciuto. Ben fatto!»
Il suo ruolo non si ferma però solo all’aspetto virtuale: Stepan è presente agli eventi e, soprattutto per i bambini, la sua presenza diventa un elemento di attrazione invogliando il pubblico ad andare in biblioteca per leggere e studiare con il peloso che non disdegna qualche coccola.
Il suo impegno va dalle 9 della mattina alle 9 di sera, quando poi torna dai suoi proprietari che si dicono molto orgogliosi del successo del loro micio.
 
Il suo successo è dovuto anche alla particolare passione che i russi mostrano nei confronti dei gatti: secondo un recente studio, nelle città l’82% di tutti i proprietari di animali da compagnia ha un gatto. Il 15,1% preferisce i cani, mentre il restante 2,9% ha roditori, uccelli, pesci e furetti.
 
Secondo gli esperti, i russi preferiscono i gatti perché ritengono di non avere tempo per portare a spasso i cani e prestare loro la dovuta attenzione..
Inoltre, la maggior parte delle persone, soprattutto in città, ha il problema dell’ alloggio e vive in appartamenti in affitto e i proprietari sono più propensi ad accettare la presenza di un gatto rispetto a quella di un cane, e questo influisce sulla scelta.
 
https://vk.com/bibliotekagorodnya
 
 
 
Vicla Sgaravatti
Medico Veterinario
via Rembrandt 38- Milano
02 4009 1350
martedì e giovedì 15-19
sabato 9,30-12,30
Altri orari per appuntamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Consigli di lettura

LA GATTOMACHIA

LA GATTOMACHIA         Il giovane pianista e compositore Orazio Sciortino, ha messo in musica il poema epico burlesco di Lope de Vega del 1634 “La Gattomachia”, dove si narrano inganni amorosi, duelli Leggi tutto…

Cani

ALAIN DELON 8 NOVEMBRE 1935

ALAIN DELON 8 NOVEMBRE 1935             È profondo il legame tra Alain Delon e i suoi cani. Nella sua vita ne ha avuti una cinquantina e almeno trentacinque sono sepolti Leggi tutto…

Cani

GLI SPOSTAMENTI PER MOTIVI DI SALUTE NON SONO LIMITATI

GLI SPOSTAMENTI PER MOTIVI DI SALUTE NON SONO LIMITATI         Le limitazioni agli spostamenti in questa nuova emergenza prevedono le stesse eccezioni già previste della Fase 1 della pandemia:   – comprovate Leggi tutto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: